Gubbio e Assisi, meraviglie d’Italia da visitare

La regione Umbria è una delle più verdi d’Italia, ma tra le sue foreste e colline si nascondono città meravigliose ricche di storia, arte e cultura. Tra queste le due principali sono senza ombra di dubbio Gubbio e Assisi.

Gubbio

Gubbio viene chiamata anche città grigia per la caratteristica pietra calcarea con cui sono stati costruiti quasi tutti gli edifici presenti all’interno del centro storico. Ha anche un altro soprannome, la città dei matti, poiché i suoi cittadini hanno la fama di essere simpatici e burloni.

La cittadina è rimasta pressoché intatta nell’aspetto medioevale e continua a essere incentrata attorno a Piazza Grande, luogo che funge da terrazza panoramica e fu costruito nel 1321. Proprio in Piazza Grande si trova anche il palazzo dei Consoli, costruito in stile gotico, divenuto sede del Museo Civico e una delle attrazioni principali del borgo umbro.

Un altro simbolo importante di Gubbio è il famoso Duomo, edificio suggestivo per le arcate ogivali presenti al suo interno.

Assisi

Assisi si trova in provincia di Perugia ed è situata in cima a una collina. Questo borgo è rimasto praticamente invariato nel tempo, è ancora circondato dalle antiche mura ed è sovrastato dalla Rocca Maggiore, edificio militare costruito nel 1183 sotto richiesta di Federico Barbarossa.

Dalla Piazza del Comune, situata nel centro di Assisi, si può accedere alla Torre del Popolo, al Palazzo dei Priori e al Tempio di Minerva risalente al 1 d.C.

Uno degli edifici più rinomati di Assisi è la Basilica di San Francesco: questo luogo spirituale è un esempio magnifico dell’architettura del medioevo e ha aiutato la città a venire nominata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La Basilica è divisa in due parti, una superiore e una inferiore, oltre a essere dotata di una cripta dove giacciono i resti di San Francesco.

All’interno della chiesa è inoltre possibile ammirare molte opere di Cimabue e Giotto.